Articoli

Avevamo contattato il direttore di Avvenire per pubblicare la Prefazione di papa Francesco al libretto “Chi prega si salva”. Il risultato è andato al di là delle nostre più rosee aspettative.

Ne abbiamo già scritto. Se ne scriviamo ancora è per la mail di ringraziamento pervenuta a Paolo Mattei, che lo aveva contattato, e che è estesa all’Associazione e ai tanti amici della stessa.

La pubblichiamo di seguito, con gratitudine. Come con gratitudine pubblichiamo un’altra mail, inviata da un sacerdote che ha avuto la ventura di conoscere don Giacomo, e che ricorda la sua devozione verso san Riccardo Pampuri e i suoi pellegrinaggi a Trivolzio. Ci sarebbe da aggiungere, ma quel che scrive don Angelo è talmente bello…

Infine, pubblichiamo un video nel quale don Giacomo parla del libretto a lui, e a tanti, così caro.

 

Mail di Marco Tarquinio

Caro amico, e cari amici di don Giacomo Tantardini, sono stato davvero felice di collaborare alla diffusione di uno strumento di preghiera che ho apprezzato e sostenuto e donato sin dalla prima edizione (da anni ne ho una sul mio comodino…). Grazie di cuore a voi tutti. Marco Tarquinio.

 

Mail di don Angelo Beretta

Sono stato per 25 anni parroco a Trivolzio ed ho conosciuto don Giacomo che tutti i mesi veniva a celebrare con tanta devozione, che mi commuoveva, la S. Messa all’altare di San Riccardo Pampuri di cui era molto devoto e che ha fatto conoscere con articoli su TRENTA GIORNI.

Ho avuto da lui varie sue pubblicazioni e tanti libretti  di “CHI PREGA SI SALVA”.

Ora ho 80 anni sono in pensione in una povera parrocchia  della periferia di Pavia ove non c’era il sacerdote e cerco, come la salute mi permette, di continuare la mia missione di prete iniziata 55 anni fa.

Vi chiedo quanto costano i libretti ” Chi prega si salva” per diffonderli anche qui. È molto bello quello che state facendo, di tenere vivo il ricordo di don Giacomo, un sacerdote veramente santo che ho avuto la fortuna di frequentare che mi ha dato tanto buon esempio ed aiuto nella mia vita sacerdotale.

Vi assicuro la mia preghiera per quello che state facendo.

don Angelo Beretta

Parrocchia S. Maria della Scala

Pavia